CANCRO:

(22 giugno - 22 luglio)

 

Segno: cardinale

Genere: femminile

Elemento corrispondente: acqua

Caratteristiche: amore per la casa, impressionabilità, tenacia

Giorno della settimana: lunedì

Numero fortunato: 2

Colori: argento, bianco, grigio perla

Profumi e essenze: garofano, lillà, menta, ylang-ylang

Fiori e piante: gardenia, gelsomino, giglio, malva, ninfea, nocciolo, tiglio

Animali: cigno, gatto, granchio

Pietre preziose e minerali: opale, perla, pietra di luna, smeraldo

Metalli: argento

Professioni: antiquari, insegnanti, navigatori, storici

 

SIMBOLOGIA

 

Simboleggia la IV casa dello zodiaco, la fase della giovinezza, dello sbocciare della personalità. Il segno del Cancro si estende dal grado 90 al grado 120.

I pianeti in Cancro: la Luna è nel suo domicilio, Giove è in esaltazione, Saturno è in esilio, Marte è in caduta.

 

CARATTERISTICHE DEL SEGNO

Il Cancro è il più lunatico dei segni zodiacali; il cancerino soffre di variazioni d'umore evive in un continuo alternarsi di malinconia e allegria.

I nativi del Cancro sono individui dolci e sensibili, portati per la famiglia e i valori tradizionali, ma sono anche dotati di una capacità analitica e di introspezione fuori dal comune: non per niente moltissimi scrittori appartengono a questo segno.

Molto capriccioso, la sua psiche e il suo mondo spirituale sono tanto più mutevoli in quanto l'immaginazione ha una parte rilevantissima nella sua vita.

Il Cancro vive di ricordi pur mantenendo il senso del presente ed è timoroso del futuro.

Il nativo vive nella costante incertezza di non sapere esattamente né chi è, né cosa vuole. Decisamente questo è il segno enigmatico per eccellenza ed è impossibile poter decifrare le diverse sfumature che convivono nel suo intimo. Le sensazioni umane vengono vissute in modo talmente profondo da rendere il cancerino impressionabile e vulnerabile alle pressioni del mondo esterno e per difendersi dagli attacchi oppone una corazza di ostinazione e tenace pazienza. Tende a superare anche le peggiori situazioni grazie alla sua tenacia.

Il Cancro non è facilmente disposto ad aprirsi verso il prossimo, soprattutto per quanto riguarda i propri segreti. Questa sua diffidenza e chiusura è da ricercarsi soprattutto in una certa timidezza, presunzione e vanità che lo caratterizza.

Certamente è difficile conoscere a fondo il suo animo, spesso nascono conflitti proprio a causa delle difficoltà a penetrare la sua robusta corazza. In ogni caso il nativo intuisce quando è il momento di uscire allo scoperto; grazie all'enorme dose di fiuto che possiede, egli fa leva sui sentimenti altrui e riesce a ottenere aiuti e appoggi.

Le sue debolezze caratteriali sono ottimamente compensate dalle grandi doti di perseveranza e prudenza. Spesso il nativo eccelle in campo artistico; il grande amore per la casa e per tutto ciò che sa di passato lo indirizza anche a scegliere attività legate al settore dell'arredamento e dell'antiquariato. La sua memoria e il calore che riesce a diffondere intorno a sé spesso lo spingono all'insegnamento così come la grande abilità e la dolcezza usata nel parlare, unita al senso di giustizia, lo portano ad intraprendere la carriera forense o giuridica.

Il cancerino ha costantemente bisogno di amicizia e comprensione

Sul piano affettivo ha il bisogno di appoggiarsi a persone fidate. Vive nel perenne desiderio di essere accettato e benvoluto da tutti; troverà ottime amicizie in quelle persone che sapranno comprendere i suoi attimi di depressione e che sapranno affrontarlo positivamente nei frequenti momenti di cambiamento di umore. Essere amico di un cancro non è davvero facile: basta non essere d'accordo su un qualcosa, per scatenare in lui il mutismo più insopportabile, e bisogna essere tanto forte da sopportare i suoi cambiamenti di umore e la sua permalosità. Una volta abbassata la guardia e diventato vostro amico, lo sarà per sempre.

Il Cancro detesta ogni forma di violenza ed atteggiamenti troppo brutali. Non dimentica mai una scortesia e aspetta il momento più adatto per ottenere giustizia.

Per il cancerino l'amore è la sua linfa vitale; romantico e sentimentale, crede negli affetti durevoli. La sua vita è molto spesso guidata da un ideale romantico e sentimentale, anche se non è difficile trovare nati sotto il segno del Cancro che aspirano ad accumulare beni materiali a tutti i costi; questo perché è amante del lusso, dei viaggi e delle cose belle. In amore è totalitario e geloso, ma difficilmente lascia trapelare questo sentimento, preferisce nascondersi dietro un'aria indifferente. Sa essere un vero compagno, con cui si può affrontare ogni problema.

Anatomicamente governa lo stomaco e il sistema linfatico e ghiandolare. I punti più vulnerabili sono il torace e il seno; il nativo deve curare l'alimentazione perché predisposto ai disturbi di stomaco e fegato. Il sonno è per lui molto importante al fine di trovare il giusto equilibrio.

 

L'UOMO CANCRO

L'uomo Cancro può essere conservatore, amante della famiglia e della casa, tranquillo, così come errabondo e inquieto, teso verso mete irraggiungibili.

L'uomo Cancro è affascinante, si distingue per i suoi modi sempre garbati. È intuitivo, dotato di ottima memoria, un sognatore e un gran sentimentale. Nel lavoro è ambizioso e può contare sul suo senso di responsabilità, il rispetto verso gli altri e la sua resistenza nell'applicarsi al lavoro. È spesso insoddisfatto, suscettibile e cambia umore facilmente. Si porta dietro il suo passato. Il rapporto con la madre rimane il cardine della sua vita tanto che spesso crea difficoltà con la propria compagna. Spesso è infedele a causa della loro influenzabilità e del suo bisogno di affetto. Nella vita affettiva è romantico attento ai bisogni della partner. Esige un'attenzione costante. È attento ai bisogni della sua famiglia: è un uomo su cui si può fare affidamento, un marito affettuoso e un padre tenero.

 

COME CONQUISTARLO

Se desiderate un uomo sensibile, eclettico e lunetico, il nativo del Cancro è l'uomo per fa per voi. Inquieto, idealista, romantico e pasticcione, sa essere protettivo e dolcissimo, ma anche testardo e musone. Per affascinarlo basta atteggiarsi a timide e abbandonare le arie da diva. Per interessarlo proponetegli di accompagnarvi a qualche concerto, ad una mostra di pittura. Invitatelo ad un'affettuosa cenetta: lui è un adorabile romantico. Adora la donna bambina che si lascia conquistare. Non è un compagno facile, ma ha un estremo bisogno d'affetto e non si stanca mai di darne alla persona amata.

 

LA DONNA CANCRO

È uno dei segni più femminili e sensuali dello zodiaco. Dotata di un'innata raffinatezza, detesta la volgarità. È inquieta, malinconica, lunatica, capricciosa, esigente ed egocentrica. Tendenzialmente insoddisfatta, spesso insegue sogni irrealizzabili. Romantica e sognatrice, imposta la sua vita sulla realizzazione affettiva. È portata a svolgere attività nell'ambito sociale e soprattutto a contatto con i bambini. Non è particolarmente attratta dalla vita mondana, ma si costruisce una fitta e solida rete di amici. Le sue armi di seduzione sono la grazia e la dolcezza. Nonostante la conquista dell'uomo amato, la donna Cancro vuole sentirsi circondata da mille attenzioni. Ricopre le persone che ama di mille attenzioni. La sua lunaticità la portano a improvvisi mutamenti di umore, irragionevoli ostinazioni e silenzi e ingiustificati che disorientano il partner. Spesso si corazza di fronte alle delusioni della vita. Il suo difetto è che tende a soffocare con il suo affetto le persone che le sono accanto.

 

COME CONQUISTARLA

È una donna vulnerabile, ma non si lascia conquistare molto facilmente. Per sedurla scegliete un luogo romantico e poco frequentato, magari un ristorante dove suonino della romantica musica. Adulatela con dolcezza, esaltando i particolari della sua persona. Ricordate, però, che questa donna non sopporta assolutamente approcci diretti e volgari. Fatele numerosi regali e non dimenticate assolutamente le date importanti: adora i fiori, i dolci e, naturalmente, i gioielli. Sa essere un'amante appassionata e desiderosa di compiacere, ma attenta a non ferirla o deluderla: se la perdete non la rivedrete proprio più.